CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1970-71: IL GIRONE D’ANDATA DALLA 2a ALLA 4a GIORNATA

Frattanto, il fiume degli avvenimenti continua il suo corso ignaro del futuro e tutti sono pronti a seguire il nuovo Gran Premio di Formula UNO. Negli Stati uniti si corre la penultima gara del campionato 1970, una stagione funestata dalla tragedia occorsa all’austriaco Jochen Rind, leader della classifica. I tifosi della Ferrari attendono questa corsa: il belga Jacky Icss ha ancora la ossibilità di diventare campione del Mondo. Per lui le cose sembrano mettersi al meglio, in quanto conquista la pole position. In gara, però non va tutto lisco: la rossa del poleman accusa un giro di ritardo e deve accontentarsi del quarto posto dietro alla Lotus di Emerson Fittipaldi, alla sua prima vittoria in Formula UNO, alla BRM di Pedro Rodriguez, e alla March di Wisel. Il successo del brasiliano regala la certezza matematica del titolo a Jochen Rind e quello costruttori alla Lotus.

Assorbita questa massiccia dose di eventi sportivi, gli appassionati possono concentrarsi sul successivo mercoledì di coppa.
COPPE EUROPEE -: mercoledì 30 settembre 1970
COPPA DEI CAMPIONI – RITORNO 16i DI FINALE

Saint Etienne – Cagliari 1-0

COPPA DELLE COPPE – RITORNO 16i DI FINALE

Bologna – Worwarts 1-1 d.t.s.

COPPA DELLE FIERE

Arsenal – Lazio 2-0

Fiorentina – Ruch Corzow 2-0

New Castle – Inter 2-0

Rumelange – Juventus 0-4

Dopo il primo turno la pattuglia delle italiane è subito dimezzata: mentre Cagliari e Juventus si limitano ad amministrare quanto ottenuto nella gara d’andata, la Fiorentina si guadagna il passaggio del turno, mentre Inter e Lazio tornano sconfitte dalle rispettive trasferte inglesi. L’eliminazione più dolorosa, soprattutto per come si è concretizzata, è tuttavia quella del Bologna. Terminate sullo 0 a 0 le due gare, Giuseppe Savoldi, grazie ad un gran gol, riesce a portare in vantaggio i felsinei, ma mentre tutti pregustano il passaggio del turno, i berlinesi pervengono al pareggio e per effetto della regola dei gol in trasferta avanzano nella seconda competizione europea.

Con i verdetti di coppa appena emessi, tutto è pronto per la seconda giornata di campionato.
2a GIORNATA: domenica 4 ottobre 1970

Fiorentina – Verona 1-1

6′ Clerici, 79′ Gennari (FI)

Foggia – Milan 1-1

26′ Rivera, 67′ Bigon (FO)

Inter – Roma 0-0

Juventus – Bologna 0-0

LR. Vicenza – Catania 0-0

Lazio – Cagliari 2-4

1′ Domenghini, 23′ Riva, 28′ Legnaro (LA), 61′ Domenghini, 72′ Chinaglia (LA), 79′ Gori

Sampdoria – Napoli 0-1

50′ Bianchi

Varese – Torino 0-0

CLASSIFICA:

Cagliari e Napoli 4; Bologna, Fiorentina, Inter e Juventus 3; Foggia, Milan e Torino 2; Catania, LR. Vicenza, Lazio, Roma, Varese e Verona 1; Sampdoria 0.
Il centro-sud comanda il calcio italiano. Cagliari e Napoli rappresentano una coppia inedita in testa alla classifica, ma sono senz’altro due delle compagini più forti in circolazione: i sardi stanno difendendo al meglio il titolo conquistato l’anno precedente, mentre i campani, sistemati parte dei gravi problemi societari che ne hanno contraddistinto le ultime due stagioni, fanno capire di avere le carte in regola per dire la loro nella lotta per lo scudetto. Stenta il Milan costretto al secondo pareggio consecutivo, mentre la Sampdoria, nonostante l’ingaggio di due stelle del calibro di Giovanni Lodetti e Luis Suarez si trova a quota 0.

Il mercoledì successivo la Fiorentina è impegnata nel suo quarto di finale col Monza, squadra tecnicamente inferiore, ma dotata di grande entusiasmo tanto da aver giustiziato l’Inter nel proprio girone. I viola, però, vogliono ben figurare in tutte le competizioni alle quali sono iscritti e si impongono per 2 a 1, risultato che, alla luce del gol realizzato in trasferta dai lombardi, non li può lasciare tranquilli.
3a GIORNATA: domenica 11 ottobre 1970

Bologna – Inter 2-2

26′ Savoldi (BO), 49′ Facchetti, 71′ Frustalupi, 76′ Savoldi (BO)

Cagliari – Varese 1-1

10′ Bonatti, 15′ Niccolai (CA)

Catania – Fiorentina 0-0

Milan – Sampdoria 3-1

24′ e 39′ Villa, 46′ Benetti, 87′ Salvi (SA)

Napoli – Foggia 0-0

Roma – LR. Vicenza 4-1

40′ Amarildo, 47′ Zigoni, 54′ Maraschi (LR) rig., 67′ Amarildo, 89′ Cordova

Torino – Lazio 1-1

3′ Dolso, 63′ Puia (TO)

Verona – Juventus 0-0

CLASSIFICA:

Cagliari e Napoli 5; Bologna, Fiorentina, Inter, Juventus e Milan 4; Foggia, Roma e Torino 3; Catania, Lazio, Varese e Verona 2; LR. Vicenza 1; Sampdoria 0.
La giornata viveva sul ritorno di Giovanni Lodetti sul campo di Milano con la maglia della Sampdoria. Per lui è una domenica amara avendo incassato la terza sconfitta consecutiva che lascia la Samp tristemente ultima a 0 punti. Per il resto le grandi pareggiano tutte. Desta sensazione la bella partita di Bologna nella quale gli emiliani hanno imposto il 2 a 2 all’Inter.

Il giorno seguente avviene un fatto destinato a rivelarsi grave per le sorti di un’intera città. Vito Ciancimino diventa il nuovo sindaco di Palermo. Al momento è un personaggio praticamente sconosciuto al grande pubblico, ma verrà tristemente alla ribalta nella seconda metà degli anni ottanta quando le rivelazioni del pentito di mafia Tommaso Buscetta ne metteranno in chiaro la sua connivenza con la criminalità organizzata sicula. Intanto per Palermo si apre una stagione di abusi edilizi che ne sconvolgeranno l’assetto.

Dopo sole tre giornate il campionato è già fermo in quanto la nazionale deve rispondere all’invito della Federazione Svizzera per giocare una gara amichevole in occasione dei festeggiamenti del settantacinquesimo anniversario della sua fondazione.
In un Paese ricco di immigrati italiani la nazionale vice campione del mondo rappresenta un grande orgoglio.

Per l’occasione Valcareggi decide di rendere omaggio anche al Cagliari campione d’Italia in carica schierando ben sei calciatori nella formazione titolare e rinunciando a Gianni Rivera.
293: Berna (Wankdorf Stadion) -sabato, 17 ottobre 1970 – ore 15.30

SVIZZERA – ITALIA 1-1 (Am)

RETI: 15′ og. Cera (S), 85′ A. Mazzola

SVIZZERA: Kunz, Chapuisat, P. Boffi; Weibel, Perroud, Odermatt (cap.); Kuhn, Blättler, Balmer (46′ Jeandupeux, 65′ Vuilleumier), Künzli, Wenger.C.T.: L. Maurer.

ITALIA: Albertosi (Cagliari) 28 (46′ Zoff (Napoli) 11), Poletti (Torino) 6, Facchetti (Inter) 53 (cap.), Juliano (Napoli) 16 (46′ Ferrante (Fiorentina) 2) Niccolai (Cagliari) 3, Cera (Cagliari) 9, Domenghini (Cagliari) 29, A. Mazzola (Inter) 44, S. Gori (Cagliari) 2, De Sisti
(Fiorentina) 19, Riva (Cagliari) 23. C.T.: F. Valcareggi.

ARBITRO: Tschenscher (Germania Ovest).

SPETTATORI: 45.000 (38,271 buyers)
Un gran gol di Sandro Mazzola, abile nel trafiggere il portiere svizzero dopo un prolungato palleggio in corsa nel quale la palla non tocca mai terra, salva la nazionale azzurra da una clamorosa sconfitta contro i meno quotati rosso-crociati che per oltre un’ora, dopo l’autogol di Cera, hanno pregustato il sapore dell’impresa.

In settimana ritornano le Coppe Europee. Il Cagliari deve affrontare un avversario davvero ostico: l’Atletico Madrid, compagine che vive il momento migliore della propria storia.
COPPE EUROPEE – mercoledì 21 ottobre 1970

COPPA DEI CAMPIONI – ANDATA 8i DI FINALE

Cagliari – Atletico Madrid 2-1

COPPA DELLE FIERE – ANDATA 16i DI FINALE

Barcellona – Juventus 1-2

Fiorentina – Colonia 1-2

Riva e Gori consegnano al Cagliari un’importante vittoria pe giocarsi le proprie carte al Vicente Calderon. Certo è che il gol subito fa male in quanto permette agli spagnoli di limitarsi a vincere per 1 a 0 per accedere ai quarti.

In Coppa delle Fiere gli umori sono decisamente contrastanti: alla grande impresa della Juventus tornata da Barcellona con un’importante vittoria, si oppone quello triste della Fiorentina uscita battuta nell’incontro casalingo col Colonia che ne complica maledettamente la prosecuzione dell’avventura in Europa.
4a GIORNATA: domenica 25 ottobre 1970

Fiorentina – Napoli 0-1

11′ Sormani

Foggia – Bologna 1-1

23′ Fedele, 60′ Garzelli (FO)

Inter – Cagliari 1-3

7′ e 21′ Riva, 79′ Domenghini, 88′ Mazzola (IN)

Juventus – Milan 0-2

40′ Villa, 77′ Prati

LR. Vicenza – Torino 1-1

80′ Fossati, 89′ Cinesinho (LR)

Lazio – Verona 1-1

62′ Facco (LA), 78′ Moschino

Sampdoria – Catania 2-0

49′ Cristin, 75′ Salvi

Varese – Roma 0-0

CLASSIFICA:

Cagliari e Napoli 7; Milan 6; Bologna 5; Fiorentina, Foggia, Inter, Juventus, Roma e Torino 4; Lazio, Varese e Verona 3; Catania, LR. Vicenza e Sampdoria 2.
Fiorentina ed Inter sono costrette a cedere le armi in casa contro Napoli e Cagliari. In particolare fa sensazione l’autorità con la quale i sardi vanno ad imporsi in casa degli uomini allenati da Heriberto Herrera, ancora incapace di imporre i propri metodi a Facchetti e Compagni.

Dietro si fa vedere anche il Milan tornato da Torino, casa Juventus, con un’importantissima vittoria che getta qualche ombra sul lavoro del giovane tecnico bianco-nero Armando Picchi. Tuttavia va detto che l’età media della squadra piemontese è molto bassa e pertanto i cali di concentrazione in un organico così concepito sono all’ordine del giorno.

PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE

Lascia un commento