RICHARD NIXON IN ITALIA TRA LA CONTESTAZIONE

Nella settimana che precede l’inizio della serie A, l’Inter esordisce in Coppa delle Fiere pareggiando per 1 a 1 contro gli inglesi del New Castle.

Il nuovo campionato, la cui novità principale consiste nella presenza dello scudetto sulle maglie del Cagliari, prende il via in una domenica carica di tensione per la visita in Italia del Presidente degli Stati Uniti Richard Nickson. Tanto astio nei confronti della massima autorità americana è dovuto ai nuovi sviluppi presi dalla guerra del Vietnam. Dopo l’invasione della Cambogia da parte delle truppe a stelle e strisce, il conflitto sta diventando ancora più cruento e repressivo. Dall’aprile precedente, nel Laos, in Cambogia e in Vietnam del Sud, si è formato il grande movimento del Fronte di liberazione dell’Indocina, avente come scopo quello di coordinare le attività su tutto il Paese, rendendo problematici gli interventi americani nonostante i grandi mezzi e gli uomini impiegati. Proprio per questi ultimi, in America continuano le manifestazioni diventate ormai oceaniche e controllate a stento dalla guardia nazionale. In maggio cento citta’ della confederazione Usa hanno manifestato contro l’ escalation della guerra nel Vietnam, provocando scontri e decine di morti e feriti; mentre a Washington si ripete la grande dimostrazione del 1969 im modo più imponente e con toni ancor più critici.

Davanti a tutto questo la posizione del Vaticano non è del tutto chiara, suscitando la disapprovazione di molti cattolici.

PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE

Lascia un commento