CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1971-72: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 17a ALLA 19a GIORNATA

In settimana l’attenzione dell’opinione pubblica, compresa quella rappresentante la parte femminile, per la maggior parte ancora insensibile alle questioni “pallonare”, si sposta sul Festival di San Remo.

Alla fine vince la canzone di Nicola Di Bari “I giorni dell’ arcobaleno,” mentre Peppino Gagliardi, interpretando “Come le nuvole” si piazza al 2° posto. La giovanissima Nada, presentando la canzone “Re di denari” si aggiudica il 3° posto. Fra le escluse finaliste la canzone “Montagne verdi” di Marcella destinata, a diventare il tormentone dell’anno assieme a “Piazza Grande” di Lucio Dalla. Ancora una volta il genere “melodico” inperversa sul mercato italiano, scavando un solco netto con la musica in arrivo da Usa ed Inghilterra. Mentre i discografici nostrani ci propongono: “Il coniglio dal muso nero”, “I santi che pagano il mio pranzo” le magliette fine e “il tempo delle more” esplodono autentici fenomeni musicali come Pink Floyd, Deep Purple, Getro tull, destinati a cambiare la faccia delrock. A primavera, poi i Led Zeppelin usciranno col loro disco più famoso: “Led Zeppelin’ IV, che contiene capolavori come Black Dog, Rock’n Roll e soprattutto Stairway to Heaven.
17aGIORNATA: domenica 6 febbraio 1972

Cagliari – Atalanta 2-0

80′ e 84′ Riva

Fiorentina – Milan 2-0

48′ Clerici rig., 54′ aut. Anquilletti

Inter – Catanzaro 1-0

47′ Mazzola

Juventus – Verona 4-0

21′ Novellini, 34′ Anastasi, 54′ e 83′ Capello

LR. Vicenza – Torino 0-0

Mantova – Napoli 0-0

Sampdoria – Roma 1-0

65′ Sabatini

Varese – Bologna 0-0

CLASSIFICA:

Juventus 26; Cagliari e Milan 24; Inter 23; Fiorentina 22; Roma e Torino 21; Napoli e Sampdoria 18; Atalanta 14; Bologna 13; LR. Vicenza 12; Catanzaro e Verona 11; Mantova 8; Varese 6.
Pronta e veemente riscossa della Juventus la quale approfitta immediatamente della sconfitta milanista sul campo di Firenze per riguadagnare due punti di vantaggio. Gli uomini di Rocco vengono raggiunti dal Cagliari trascinato da Gigi Riva, tornato definitivamente agli antichi splendori. In coda ottiene un punto importante il Bologna sul campo del Varese, squadra ancora a secco di vittorie.
18aGIORNATA: domenica 13 febbraio 1972

Atalanta – Juventus 0-0

Bologna – Mantova 1-1

47′ S. Petrini, 55′ Fedele (BO)

Catanzaro – Cagliari 2-2

65′ Brugnera, 66′ Spelta (CZ), 71′ Nenè, 90′ Spelta (CZ) rig.

Milan – LR. Vicenza 1-1

54′ Benetti (MI), 73′ Maraschi

Roma – Fiorentina 0-0

Sampdoria – Napoli 1-2

54′ Manservisi, 56′ Improta, 87′ Negrisolo (SA)

Torino – Varese 2-0

9′ aut. Bonatti, 44′ Sala

Verona – Inter 2-0

23′ Orazi, 78′ Mariani

CLASSIFICA:

Juventus 27; Cagliari e Milan 25; Fiorentina, Inter e Torino 23; Roma 22; Napoli 20; Sampdoria 18; Atalanta 15; Bologna 14; LR. Vicenza e Verona 13; Catanzaro 12; Mantova 9; Varese 6.
Juventus, Milan e Cagliari accumunate nel pareggio. Desta sensazione in particolare quello subito dal Milan in casa col Vicenza, Ancor meglio, però fa l’altra veneta capace di risorgere battendo l’Inter per 2 a 0.

Il pareggio subito in casa col Mantova induce i dirigenti del Bologna all’esonero di Edmondo Fabbri richiamando in panchina Oronzo Pugliese.

Ora si apre una settimana di attesa al termine della quale a Torino va in scena il big match del campionato che vede opposte Juventus e Milan.La gara è fondamentale soprattutto per gli uomini di Nereo Rocco, reduci da due giornate non del tutto positive.
19aGIORNATA: domenica 20 febbraio 1972

Cagliari – Torino 1-2

16′ Bui, 61′ Pulici, 65′ Riva (CA) rig.

Catanzaro – Sampdoria 1-0

35′ Banelli

Fiorentina – Atalanta 2-0

35′ rig. e 58′ Clerici

Inter – Roma 2-2

4′ Jair (IN), 44′ La Rosa, 56′ Mazzola (IN), 82′ La Rosa

Juventus – Milan 1-1

32′ Bigon, 78′ Salvadore (JU)

LR. Vicenza – Bologna 2-3

29′ Bagatti (LR), 49′ Landini II, 59′ Gregori, 80′ Maraschi (LR), 82′ Bulgarelli

Mantova – Verona 1-0

17′ S. Petrini

Napoli – Varese 3-0

29′ e 55′ Improta, 60′ Perego

CLASSIFICA:

Juventus 28; Milan 26; Cagliari, Fiorentina e Torino 25; Inter 24; Roma 23; Napoli 22; Sampdoria 18; Bologna 16; Atalanta 15; Catanzaro 14; LR. Vicenza e Verona 13; Mantova 11; Varese 6.
La sfida di Torino termina in parità e tra le polemiche. Il Milan, infatti, lamenta la mancata concessione di un calcio di rigore. Alla domenica sportiva l’arbitro Concetto Lo Bello ammetterà candidamente l’errore commesso.

Nell’altro big match di giornata il Cagliari perde in casa col Torino. I granata sono la squadra più in forma del momento e, vista la condizione atletica di chi li precede, possono cullare incredibili sogni di gloria.

PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE

Lascia un commento