JUVENTUS-DARBY COUNTY 3-1: LA RABBIA DI BRYAN CLOUGH

In settimana tornano le coppe.
COPPE EUROPEE: mercoledì 10 aprile 1973
COPPA DEI CAMPIONI – SEMIFINALE D’ANDATA

Juventus – Derby Counti 3-1

COPPA DELLE COPPE – SEMIFINALE D’ANDATA

Milan – Sparta Praga 1-0

Mentre negli spogliatoi di San Siro il Milan festeggia l’importante successo di misura ottenuto sui cecoslovacchi dello Sparta Praga, in quelli del Comunale di Torino accade un po’ di tutto.

La Juventus ha appena sconfitto gli inglesi del Derby County per 3 a 1 in una partita bella e spigolosa. L’arbitro Schulenburg ha ammonito Archie Gemmill e Mc Farland che, essendo già diffidati, salteranno il match di ritorno.

Tutto questo scatena le ire del tecnico inglese Bryan Clough il quale, a causa della

rinuncia forzata ai suoi due importantissimi giocatori, si lascia andare ad esternazioni

decisamente sopra le righe che imbarazzano non poco UEFA e Football Association (la

Federcalcio inglese), in particolare quando afferma che :

La dirigenza juventina non risponde alle provocazioni, ma nei corridoi dello spogliatoio

nasce comunque qualche attrito, soprattutto quando all’uscita della Sala Stampa,
si sente il sempre più furibondo Clough urlare:

, una frase che non smentirà mai.

Ancor più grave tuttavia è quanto accaduto prima che le squadre entrassero negli

spogliatoi quando Peter Taylor cerca addirittura di assalire l’arbitro, prontamente

protetto dall’intervento della polizia. Nasce un diverbio e il giocatore rischia

addirittura l’arresto.

Il giorno dopo i quotidiani sportivi riportano sdegnati il comportamento dei dirigenti

inglesi, senza riferire se, effettivamente, quelli bianconeri siano entrati nello

spogliatoio dell’arbitro. 33 anni dopo ci saranno personaggi che probabilmente pagheranno

anche per loro.

PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE

Lascia un commento