CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1973-74: IL GIRONE D’ANDATA DALLA 1a ALLA 4a GIORNATA

Dopo i verdetti del pre-campionato, le sedici squadre di serie A iniziano la nuova avventura.
1a GIORNATA: DOMENICA 7 ottobre 1973

Cagliari – Napoli 0-0

Cesena – Torino 0-0

Fiorentina – Verona 2-1

5′ Desolati, 7′ Speggiorin, 89′ Luppi (VE)

Inter – Genoa 0-0

Juventus – Foggia 2-1

13′ Pavone (FO), 44′ Cuccureddu rig., 76′ Bettega

LR. Vicenza – Lazio 0-3

7′ Chinaglia, 62′ Re Cecconi, 86′ Garlaschelli

Roma – Bologna 2-1

16′ Ghetti (BO), 48′ Prati, 72′ Di Bartolomei

Sampdoria – Milan 3-2

7′ Rivera (MI) rig., 37′ e 45′ Improta rig., 46′ Boni, 51′ Chiarugi (MI)

CLASSIFICA:

Fiorentina, Juventus, Lazio, Roma 2; Cagliari, Cesena, Genoa,
Inter, Napoli e Torino 1; Bologna, Foggia, LR. Vicenza,
Milan e Verona 0, Sampdoria -1.
Spetta al giovane attaccante viola Claudio Desolati l’onore di realizzare il primo gol del campionato, in una giornata nella quale il Milan crolla a

Genova contro una Sampdoria affamata di punti per recuperare l’handicap. A cavallo delle due frazioni di gioco i blu cerchiati confezionano l’impresa realizzando i tre

gol nell’arco di dieci minuti. La partita di Verona sembra non essere ancora finita.

Soffre anche la Juventus costretta a recuperare l’a rete niziale del foggiano Pavone, mentre l’Inter non va oltre il pari casalingo contro il Genoa. Solo la Lazio, tra

le grandi, convince andando a vincere pesantemente sul campo di Vicenza.

A tarda sera cala il sipario sul mondiale di Formula UNO. L’ultima gara è a pannaggio di Ronnie Peterson, primo davanti all’inglese James Hunt. Per la Ferrari è la

fine di una stagione semplicemente da incubo: urge una riorganizzazione tecnica.

Intanto in Medio-Oriente si gioca una partita ben più sanguinosa: l’8 ottobre, dopo un attacco di truppe egiziane e siriane, l’immediata controffensiva israeliana

respinge l’attacco e conserva i territori palestinesi occupati
nel 1967. È l’inizio di un conflitto destinato ad avere gravissime ripercussioni anche sulla nostra vita quotidiana.

2a GIORNATA: DOMENICA 14 ottobre 1973

Bologna – LR. Vicenza 4-0

9′ Landini II, 34′ Savoldi, 70′ Landini II, 89′ Savoldi

Foggia – Cagliari 1-1

32′ Riva, 62′ S. Villa (FO) rig.

Genoa – Fiorentina 0-1

72′ Speggiorin

Lazio – Sampdoria 1-0

83′ Wilson

Milan – Cesena 1-0

50′ Chiarugi

Napoli – Juventus 2-0

45′ Canè, 78′ Clerici rig.

Torino – Roma 1-0

66′ Pulici

Verona – Inter 1-3

20′ Luppi (VE), 47′ rig. e 65′ Boninsegna, 81′ Massa

CLASSIFICA:

Fiorentina e Lazio 4; Inter, Napoli e Torino 3; Bologna,
Cagliari, Juventus, Milan, Roma 2; Cesena, Foggia e Genoa 1; LR. Vicenza e Verona 0; Sampdoria -1.
Sebbene a fatica, Fiorentina e Lazio battono le squadre genovesi e prendono la testa della classifica inseguite dall’Inter, largamente vittoriosa a

Verona, dal Napoli trascinato dai brasiliani Canè e Clerici alla vittoria contro la Juventus e dal Torino vittorioso sulla Roma.

Il Milan passa di misura in casa col Cesena, mentre il Bologna strapazza il Vicenza. Anche quest’anno il campionato dei bianco-rossi si preannuncia ricco di

sofferenze: nelle prime due giornate hanno incassato ben 7 reti.

Il conflitto tra Egitto ed Israele, intanto, ha decisamente preso la scena internazionale. La controffensiva dello Stato Ebraico ha indotto il mondo arabo a riunirsi e

il 17 ottobre gli stati aderenti all’OPEC decidono di ridurre del 5% la produzione di greggio ai Paesi che appoggiano Israele, fino al momento in cui questi non
abbandonerà i territori occupati. Fin dal ’67 una risoluzione dell’ONU invitava Israele a lasciare liberi i territori, ma un veto degli USA, suo stretto alleato, aveva

sempre bloccato la decisione, scatenando le rivendicazioni dei palestinesi, dando inizio alla faida.

Lo stesso giorno si consuma lo strappo tra Indro Montanelli e il Corriere della Sera accusato dal giornalista di essersi spostato troppo a sinistra.

L’immediata conseguenza della decisione dell’Opec e che le compagnie petrolifere approfittano della situazione per aumentare i prezzi del greggio facendo partire una

fortissima bolla speculatoria.

Si giunge così al 20 ottobre, giorno in cui a Roma la nazionale azzurra affronta l’ultima gara del girone di qualificazione ai mondiali da giocare contro la Svizzera.

Valcareggi sembra aver trovato la propria formazione ideale dato che schiera gli stessi undici giocatori che hanno battuto la Svezia un mese prima in amichevole a

Milano.

316: Roma (Stadio Olimpico) -sabato 20 ottobre 1973 – ore 15,00

ITALIA – SVIZZERA 2-0 (C.M.Q: GIR 2, 6a gara)

RETI: 39′ Rivera rig., 79′ Riva

ITALIA: Zoff (Juventus) 29, Spinosi (Juventus) 13, Facchetti (Inter) 70 (cap.), Benetti (Milan) 12, F. Morini (Juventus) 4, Burgnich (Inter) 61, A. Mazzola

(Inter) 65, F. Capello (Juventus) 13, Anastasi (Juventus) 19, Rivera (Milan) 55 (44′ Causio (Juventus) 8), Riva
(Cagliari) 39. C.T: F. Valcareggi.

A DISPOSIZIONE: Albertosi (Cagliari), Bellugi (Inter), Re Cecconi (Lazio), Chinaglia (Lazio).

SVIZZERA: Deck, Wegmann (46′ Stierli), Hasler, Schild, P. Chapuisat, Kuhn, Vuilleumier, Odermatt (cap.), K. Müller (75′ Luisier), Blättler, Jeandupeux. Coach: R.

Hussy.

ARBITRO: Camacho Jimenez (Spagna).

SPETTATORI: 75.000

Ormai il risultato di due a zero è diventato una felice consuetudine per la nazionale azzurra contro la quale più nessuno sembra capace di far gol.

Rivera, finalmente, sembra in grado di guidare i compagni a grandi vittorie, diventando una delle maggiori attrazioni dei futuri mondiali tedeschi.

Conquistata la qualificazione a Germania ’74, il calcio italiano si prepara a sostenere le due squadre superstiti in coppa. Il Milan è opposto al Rapid Vienna, mentre

la Lazio si reca in Inghilterra per affrontare l’Ipswich Town, compagine emergente in ambito britannico.

COPPE EUROPEE: mercoledì 24 ottobre 1973
COPPA DELLE COPPE – ANDATA 8i DI FINALE

Rapid Vienna-Milan 0-0

COPPA UEFA – ANDATA 16i DI FINALE

Ipswich Town-Lazio 4-0

Il Milan torna da Vienna con un pareggio a reti bianche, risultato pericoloso in quanto costringerà gli uomini di Rocco alla vittoria per continuare

la corsa in Coppa delle Coppe. La lazio, invece, vede il proprio cammino praticammente compromesso a causa del clamoroso rovescio rimediato in Inghilterra.

Due giorni dopo questa serata di coppe, esattamente il 26 ottobre, JUAN DOMINGO PERON e la seconda moglie MARTINEZ sono eletti rispettivamente Presidente e

Vicepresidente dell’Argentina. Seguendo la
stessa linea di quanto è accaduto in Cile pochi giorni prima, i primi provvedimenti sono quelli di mettere fuori legge tutta l’organizzazione d’estrema sinistra,

meglio conosciuta come l’Esercito rivoluzionario del popolo.

3a GIORNATA: DOMENICA 28 ottobre 1973

Cagliari – Torino 1-1

19′ Riva (CA) rig., 79′ Pulici rig.

Cesena – Verona 1-0

50′ Toschi

Fiorentina – Foggia 0-1

3′ S. Villa

Inter – Napoli 2-2

14′ Moro (IN), 28′ Clerici, 42′ Canè, 49′ Boninsegna (IN)

Juventus – Lazio 3-1

45′ Chinaglia (LA), 50′ Altafini, 62′ Bettega, 86′ Cuccureddu

LR. Vicenza – Genoa 1-1

30′ Macchi (LR), 84′ Corradi

Roma – Milan 1-2

11′ Chiarugi, 20′ Bianchi, 36′ Cappellini (RM)

Sampdoria – Bologna 0-0

CLASSIFICA:

Fiorentina, Inter, Juventus, Lazio, Milan, Napoli e Torino 4;
Bologna, Cagliari, Cesena, Foggia 3; Genoa e Roma 2; LR. Vicenza 1; Sampdoria e Verona 0.
Il campionato riprende col big match tra la Juventus e la Lazio. I romani chiudono il primo tempo in vantaggio e sognano il colpaccio. Nella ripresa

tuttavia la musica cambia e i padroni di casa, guidati dal sempre verde Altafini, travolgono gli uomini allenati da Maestrelli che si vedono raggiungere in classifica

dalla Juventus e da altre cinque compagini. Infatti quasi mezza serie A si trova al comando della classifica anche a causa della sconfitta interna della Fiorentina col

Foggia.

Contro il Verona, ancora fermo a quota 0, il Cesena ottiene la sua prima vittoria in serie A.

Infine la Samp, pareggiando il proprio incontro col Torino, annulla l’handicap e può sognare la salvezza.

4a GIORNATA: DOMENICA 4 novembre 1973

Bologna – Juventus 0-0

Foggia – Cesena 1-1

75′ Braida, 88′ Liguori (FO)

Genoa – Roma 2-1

14′ Corradi, 75′ Domenghini (RM), 78′ Simoni

Lazio – Fiorentina 0-0

Milan – Cagliari 2-2

17′ Bianchi (MI), 40′ e 51′ Riva, 86′ Chiarugi (MI)

Napoli – Sampdoria 1-0

84′ Braglia

Torino – Inter 2-2

30′ Fedele, 47′ Pulici (TO), 57′ Boninsegna, 59′ Mozzini (TO)

Verona – LR. Vicenza 1-1

1′ Damiani, 10′ Luppi (VE)

CLASSIFICA:

Napoli 6; Fiorentina, Inter, Juventus, Lazio, Milan e Torino 5; Bologna, Cagliari, Cesena, Foggia e Genoa 4; LR. Vicenza e
Roma 2; Verona 1; Sampdoria 0.
Solo il Napoli, tra le squadre di testa, esce vincitore da questo turno di campionato e guadagna la vetta della graduatoria. Per la tifoseria

partenopea e per la città intera, il primato della locale squadra di calcio costituisce un piccolo rilancio dell’immagine decisamente rovinata dalla vicenda “colera.”<

PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE

Lascia un commento