CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1973-74: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 20a ALLA 23a GIORNATA

In settimana il Milan schianta il Paok Salonico grazie alle reti di Benetti, Bigon e Chiarugi e, non avendone subita alcuna, ipoteca il passaggio alla semifinale della Coppa delle Coppe.

Il giorno successivo prende il via la 24° edizione del Festival di Sanremo. Si tratta di una manifestazione che vive ormai sui fasti di dieci anni prima, quand’era l’avvenimento mediatico dell’anno. Ora invece, sembra un appuntamento quasi ingombrante. Tra l’altro, come accaduto l’anno precedente, le canzoni presentate non hanno grandi riscontri sul mercato. Al celebre presentatore Corrado, alla sua prima ed unica conduzione del festival, viene dato l’arduo compito di tentare di risollevare le sorti della manifestazione. Tuttavia il materiale umano a disposizione è ben poco, dato che le maggiori case discografiche non fanno nulla affinché vi partecipino i big veri.

La sera di sabato 8 marzo incorona Iva Zanicchi con la canzone “Ciao Cara come Stai” nuova regina del festival. Le altre vengono tutte classificate a pari merito, compreso Claudio Baglioni, probabilmente il grande favorito, presentatosi col pezzo “A modo Mio”. Tra i partecipanti il cantautore romano sarà l’unico a farsi notare con l’album E tu, la cui title track sarà il singolo più venduto in questo 1974.
20a GIORNATA: DOMENICA 10 marzo 1974

Bologna – Cagliari 3-1

11′ Novellini, 63′ Riva (CA), 66′ Rimbano, 78′ Savoldi rig.

Foggia – Inter 1-2

4′ Boninsegna, 64′ S. Villa (FO) rig., 82′ Boninsegna

Genoa – Juventus 0-1

12′ Cuccureddu

Lazio – Cesena 2-0

35′ Chinaglia, 40′ Nanni

Milan – LR. Vicenza 1-2

23′ Faloppa, 63′ Sabadini (MI), 66′ Damiani

Napoli – Fiorentina 2-1

10′ Braglia, 16′ Clerici, 72′ De Sisti (FI) rig.

Torino – Sampdoria 1-1

27′ Pulici (TO), 37′ Maraschi rig.

Verona – Roma 0-1

76′ Orazi

CLASSIFICA:

Lazio 30; Napoli 27; Juventus 26; Milan 24; Fiorentina e Inter 23; Bologna 21; Torino 20; Cagliari 19; Foggia e Roma 18; Cesena 17;
LR. Vicenza 15; Verona 13; Genoa 12; Sampdoria 11.
Fiorentina e Milan iniziano a vedere lo scudetto come una chimera: i viola escono sconfitti nello scontro diretto di Napoli, mentre i rosso-neri cadono malamente in casa contro il Vicenza il quale conquista due punti insperati grazie ad una prodezza del giovane Giuseppe Damiani. Così Lazio, Napoli e Juventus iniziano a prendere il largo rimanendo le uniche veramente in corsa per il massimo traguardo nazionale.
21a GIORNATA: DOMENICA 17 marzo 1974

Cagliari – Verona 1-1

24′ Marchesi (CA), 54′ Zaccarelli

Cesena – Bologna 3-0

35′ Ammoniaci, 64′ Orlandi rig., 75′ Bertarelli

Fiorentina – Torino 3-1

15′ Desolati, 20′ Saltutti, 28′ Desolati, 79′ aut. Della Martira (TO)

Inter – Lazio 3-1

5′ Fedele, 32′ Oriali, 51′ Garlaschelli (LA), 69′ Mariani

Juventus – Milan 2-0

46′ Anastasi, 79′ Altafini

LR. Vicenza – Napoli 2-1

10′ e 21′ Sormani, 75′ Braglia (NA)

Roma – Foggia 3-0

32′ e 87′ Prati, 90′ Domenghini

Sampdoria – Genoa 1-1

80′ Derlin, 89′ Maraschi (SA)

CLASSIFICA:

Lazio 30; Juventus 28; Napoli 27; Fiorentina e Inter 25; Milan 24;
Bologna 21; Cagliari, Roma e Torino 20; Cesena 19; Foggia 18;
LR. Vicenza 17; Verona 14; Genoa 13; Sampdoria 12.
Con un sussulto d’orgoglio l’Inter sconfigge la Lazio in modo convincente e riapre il campionato a favore della Juventus vittoriosa nello scontro diretto col Milan, squadra in evidente crisi. In coda il Verona ottiene un punto sul campo del Cagliari fondamentale per una lotta salvezza che, a poco poco, vede coinvolto anche il Foggia pesantemente sconfitto a Roma.

In settimana il Milan si reca in Grecia. Bigon e il giovane Tresoldi rispondono puntualmente alle reti dei padroni di casa e proiettano i lombardi in semifinale.
22a GIORNATA: DOMENICA 24 marzo 1974

Bologna – Fiorentina 1-1

39′ Savoldi (BO) rig., 47′ Della Martira

Foggia – Sampdoria 2-2

43′ Rognoni (FO), 50′ Maraschi, 72′ Rognoni (FO), 89′ Arnuzzo

Genoa – Cesena 1-2

41′ Festa, 62′ P. Mariani (GE), 73′ Savoldi II

Lazio – Cagliari 2-0

24′ e 80′ Chinaglia rig.

Milan – Inter 1-5

5′ Oriali, 7′ aut. Sabadini, 9′ Boninsegna, 20′ Chiarugi (MI), 44′ Mazzola, 69′ Mariani

Napoli – Roma 1-1

62′ Juliano (NA), 77′ Orazi

Torino – LR. Vicenza 1-0

10′ Graziani

Verona – Juventus 0-0

CLASSIFICA:

Lazio 32; Juventus 29; Napoli 28; Inter 27; Fiorentina 26; Milan 24; Bologna e Torino 22; Cesena e Roma 21; Cagliari 20;
Foggia 19; LR. Vicenza 17; Verona 15; Genoa e Sampdoria 13.
Una doppietta di Giorgio Chinaglia rimette prontamente in carreggiata la Lazio la quale aumenta il proprio vantaggio approfittando del pareggio di cui la Juventus è costretta ad accontentarsi sul campo del Verona.

Nemmeno il Napoli esce vittorioso da questo turno che, oltre alla già citata Lazio, sembra arridere solamente all’Inter che, con tre gol nei primi dieci minuti di gara, rende ufficiale la crisi del Milan in campionato, alla sua terza sconfitta consecutiva con nove reti subite in altrettante gare.

In settimana torna la Coppa Italia, nella quale nulla è ancora deciso.

COPPA ITALIA – SEMIFINALE 5a GIORNATA – mercoledì 27 marzo 1974
GIRONE A

Atalanta – Inter 1-0

Milan – Bologna 1-1

CLASSIFICA:

Bologna 7; Inter 6; Milan 5; Atalanta 2.
GIRONE B

Juventus – Lazio 3-0

Palermo – Cesena 2-0

CLASSIFICA:

Palermo 6; Cesena e Juventus 5; Lazio 4.
Il Bologna nel girone A e il sorprendente Palermo nel gruppo B lanciano la volata per la conquista della finalissima di Roma. Il traguardo può essere raggiunto a fronte di una vittoria nell’ultima giornata di questi interessantissimi gironi.

A metà settimana l’opinione pubblica rimane sbalordita da quanto accade all’industriale Piaggio, coinvolto e incriminato dalla magistratura per finanziamenti al fantomatico gruppo dei servizi segreti deviati, detto
della “Rosa dei Venti”. Già venuta alla ribalta in occasione del piano Borghese del dicembre 1970, si tratta di una struttura parallela al SID, composta da militari e civili, collegata a strutture sovranazionali sorte in ambito Nato con
lo scopo di lottare con ogni mezzo contro il comunismo. Il teorema per cui quest’organizzazione coordini i gruppi eversivi, appartiene al giudice Tamburino che il 13 gennaio ha già fatto arrestare il colonnello AMOS SPIAZZI e lo scorso novembre il generale FRANCESCO NARDELLA insieme al colonnello ANGELO DOMINONI.

A fine settimana torna la Formula UNO: in Sudafrica trionfa l’argentino Carlos Reutman, davanti al francese Jean Pierre Beltoise su BRM e alla McLaren di Mike Hailwood. Per la Ferrari è una giornata nera, conclusa tuttavia con Regazzoni ancora al comando della classifica piloti.
23a GIORNATA: DOMENICA 31 marzo 1974

Cagliari – Genoa 0-1

2′ Simoni

Cesena – Napoli 1-1

60′ Braglia, 89′ Braida (CE)

Fiorentina – Milan 3-2

34′ Saltutti, 40′ Biasiolo (MI), 42′ Roggi, 75′ Antognoni, 76′ Benetti (MI)

Inter – Bologna 1-1

33′ Boninsegna (IN) rig., 76′ aut. Oriali

Juventus – Torino 1-1

17′ Cuccureddu (JU) rig., 38′ Graziani

LR. Vicenza – Foggia 1-0

25′ Longoni

Roma – Lazio 1-2

5′ aut. F. Pulici (RM), 47′ D’Amico, 50′ Chinaglia rig.

Sampdoria – Verona 2-1

55′ Badiani, 72′ Maddè (VE) rig., 90′ Santin

CLASSIFICA:

Lazio 34; Juventus 30; Napoli 29; Fiorentina e Inter 28; Milan 24; Bologna e Torino 23; Cesena 22; Roma 21; Cagliari 20;
Foggia e LR. Vicenza 19; Genoa, Sampdoria e Verona 15.
Chinaglia regala il derby alla Lazio la quale si ritrova con quattro punti di vantaggio sulla Juventus fermata sul pari dal Torino. Nelle file dei granata, reduci da un’altra stagione incolore, si sta mettendo in luce il giovane Francesco Graziani che con Paolino Pulici sta dando vita ad una coppia gol fenomenale, soprattutto in prospettiva, data la giovane età dei due giocatori.

Altri giovani fanno parlare di sè in questa domenica: sono quelli della Fiorentina che spingono il milan sempre più verso il centro della classifica.

In zona retrocessione la Sampdoria ottiene una vittoria fondamentale contro il Verona, utile soprattutto per rientrare nel gruppo.

PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE

Lascia un commento