COPPA ITALIA 1973-74: LA 3a GIORNATA DELLA FASE ELIMINATORIA

La settimana termina con l’anticipo tra il Brescia ed il Varese concluso sul punteggio di 2 a 2.

Il giorno successivo si corre il Gran Premio d’Italia. Per i tifosi della Ferrari è una stagione amarissima, con una vettura sempre lontana dal podio e talmente poco competitiva da aver indotto la dirigenza a disertare ben due gare. Vince lo svedese Peterson davanti al compagno di squadra Fittipaldi. Nonostante la doppietta, per la Lotus è una giornata amara: arrivando al quarto posto, Jackye Stewart si laurea Campione del Mondo per la terza volta.
COPPA ITALIA – FASE ELIMINATORIA 3a GIORNATA- domenica 9 settembre 1973
GIRONE A

Ascoli-Arezzo

Riposa: Spal

CLASSIFICA:

Ascoli e Juventus 4; Spal 2; Arezzo e Foggia 0.

GIRONE B

Roma-Lazio 0-0

Riposa: Novara

CLASSIFICA:

Brescia 4; Lazio 3; Novara e Roma 2; Varese 1.
GIRONE C

Fiorentina-Bari 2-2

Perugia-Verona 1-3

Riposa: Palermo

CLASSIFICA:

Verona 3; Bari, Fiorentina e Palermo 2; Perugia 1.
GIRONE D

Como-Parma 1-1

Sampdoria-Inter 1-3

Riposa: Catania

CLASSIFICA:

Inter 5; Como e Parma 3; Sampdoria 1; Catania 0
GIRONE E

Catanzaro-Reggina 2-0

Torino-Cesena 0-0

Riposa: Ternana

CLASSIFICA:

Torino 5; Cesena 4; Catanzaro 2; Ternana 1; Reggina 0.
GIRONE F

Reggiana-Genoa 1-1

Riposa: Bologna

CLASSIFICA:

Reggiana 3; Bologna 2; Avellino, Genoa e Napoli 1.

GIRONE G

Cagliari-Brindisi 0-2

LR. Vicenza-Taranto 3-1

Riposa: Atalanta.

CLASSIFICA:

Brindisi 4; Atalanta e LR. Vicenza 3; Cagliari e Taranto 1.
Continua il momento magico del Brindisi capace di andare ad espugnare il Sant’Elia estromettendo i sardi dalla competizione. Questo è senz’altro un campanello d’allarme per Riva e compagni. Il rinnovamento della squadra capace di vincere lo scudetto nel 1970 tarda a venire e i giocatori giunti in Sardegna non sono all’altezza di quelli che, anche per limiti d’età, stanno lasciando l’isola.

Comunque dopo tre giornate nessuna squadra si trova a punteggio pieno e soprattutto nessuna è certa del passaggio del turno.

PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE

Lascia un commento