IL SEQUESTRO DEL GIUDICE SOSSI

Il 18 aprile Genova è teatro di uno dei fatti di cronaca più importanti dell’intero decennio. Un’impresa fulminea di un commando di cinque uomini appartenenti alle Brigate Rosse permette di rapire il magistrato Sossi.

titola il Corriere della Sera uscito il giorno successivo al sequestro.

Il giudice ligure è stato protagonista di clamorose vicende giudiziarie: PM al processo contro la banda del “22 ottobre”, esattamente un anno
prima si segnalava per le sue dichiarazioni di gran soddisfazione per le pesantissime pene comminate dalla Corte (tra cui quattro ergastoli) nei confronti di quasi tutti gli
imputati, responsabili tra l’altro del sequestro GADOLLA, e dell’uccisione del fattorino FLORIS.

Immediatamente scoppiano le polemiche: nonostante la rivendicazione delle Brigate Rosse un comunicato Ansa del 19 aprile recita quanto segue:

Come detto, Lotta continua viene immediatamente smentita dal seguente comunicato redatto dalle brigate rosse:

In questo clima d’inquietudine, in cui traspare sempre di più la vulnerabilità dello stato, il campionato continua.

26a GIORNATA: DOMENICA 21 aprile 1974

Cesena – Cagliari 1-1

60′ Toschi, 72′ Gori (CA)


Fiorentina-LR. Vicenza 0-1

76′ Damiani

Foggia – Bologna 1-1

12′ Pavone (FO), 68′ Colomba

Genoa – Torino 0-2

75′ e 88′ Pulici rig.

Juventus – Sampdoria 2-0

5′ e 58′ Bettega

Milan – Lazio 0-0

Roma – Inter 3-3

5′ Scala, 20′ aut. Burgnich (RM), 30′ Mazzola, 68′ Boninsegna, 76′ Negrisolo (RM),
81′ G. Morini (RM)

Verona – Napoli 1-0

33′ Luppi

CLASSIFICA:

Lazio 38; Juventus 35; Fiorentina e Napoli 31; Inter 30;
Torino 28; Bologna e Milan 26; Cagliari, Cesena e LR. Vicenza 24;
Roma 23; Foggia 21; Verona 19; Genoa 17; Sampdoria 16.
Il Milan, a secco di vittorie ormai da due mesi, rallenta la corsa della Lazio e la Juventus, questa volta trascinata da una doppietta di Roberto Bettega, ne approfitta per rosicchiare un punto di svantaggio. Sul campo di Verona si infrangono definitivamente i sogni del Napoli. Il successo, invece, permette agli scaligeri di ridurre le distanze dal Foggia ingaggiando con i pugliesi un drammatico duello salvezza. Gli uomini del presidente Garonzi hanno dalla loro l’entusiasmo di compiere un’impresa che, fino a qualche settimana prima, sembrava impossibile, al contrario dei foggiani che, dopo un inizio da favola, sono inesorabilmente stati risucchiati nella bagarre.

Mentre il Milan vola in Germania per concludere la pratica Borussia Monchengladbach, le Brigate Rosse fanno pervenire alla stampa le condizioni per il rilascio del giudice Sossi attraverso il classico comunicato con la
stella a cinque punte e con la sua foto, nel quale chiedono il blocco delle indagini sul gruppo eversivo “22 Ottobre”.

PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE

Lascia un commento