LA PRIMA VOLTA DEL CESENA IN SERIE A

CENNI STORICI
L’Associazione Calcistica Cesena viene fondata nel 1940 dal Conte Alberto Rognoni, studente ventiseienne avvicinato al calcio dal fratello minore Carlo portiere del Forlì. il 17 novembre dello stesso anno la squadra esordisce nel campionato di prima divisione battendo il Rimini B per 3 a 1.

In pochi anni la squadra entra nelle categorie nazionali rendendo necessario la costruzione di uno stadio. In zona fiorita nel 1957 si inaugura l’impianto che, ancor oggi è teatro delle esibizioni dei bianco-neri romagnoli.

Sette anni più tardi, con la squadra in serie C, il Conte Rognoni cede la società a Dino Manuzzi, facoltoso imprenditore nel settore ortofrutticolo. Il nuovo proprietario ha il merito di creare una società capace di ergersi a punto di riferimento per tutto il movimento romagnolo. In quattro anni, guidato da Cesare Meucci, il club conquista la promozione in serie B.

L’impatto col calcio che conta è duro, ma per tre anni i bianco-neri riescono a salvarsi. Nel 1972 arriva in panchina Gigi Radice, giovane tecnico affascinato dal calcio olandese che riesce a portare in serie A i romagnoli.
LE PRINCIPALI OPERAZIONI DI MERCATO DELL'ESTATE 1973

Lascia un commento