UGO LA MALFA

Nato a Palermo nel 1903, alla vigilia del Delitto Matteotti entra nel movimento antifascista. Nel 1941 è
tra i promotori del Partito d’Azione. Nel 1946 entra a far parte del PRI. Si distingue come valido ministro in vari dicasteri. E’ministro del Bilancio nel primo governo di centrosinistra e dal 1965 al 1975 è stato segretario politico del PRI.

Tra i pochi profondi conoscitori dei problemi economici, nei governi di cui ha fatto parte come ministro ha dovuto scontrarsi con gente incompetente. Convinto europeista, è stato lui a impostare la politica
di liberazione degli scambi che ha posto le premesse del “miracolo economico”. Dal 1973 le sue proposte alle forze politiche di un nuovo modello di sviluppo, con rimedi per frenare l’inflazione, sono state contrastate dai governi Rumor e Giolitti, tanto da costringerlo nel 1974 a dimettersi dalla carica di Ministro del Tesoro.
CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1978-79: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 23a ALLA 26a GIORNATA

Lascia un commento