“KAISER FRANTZ” DIRIGENTE!

Conquiestato il mondiale Beckenbauer lascia la nazionale accettando l’offerta dell’Olympique di Marsiglia, società che da qualche anno sta portando avanti un programma di rafforzamento per vincere tutto ciò che c’è da vincere. La sua esperienza sulla panchina dei francesi dura poco e per qualche periodo fa il disoccupato di lusso. Nel 1993, però, lo chiama il suo Bayern, che lui guida alla conquista del titolo. A quasi cinquant’anni, tuttavia, Beckenbauer vuole rallentare. Lascia la conduzione tecnica a Giovanni Trapattoni e accetta di buon grado la carica di Presidente della società che lo ha fatto grande.

Con lui sulla tolda di comando il Bayern conquista numerosi scudetti, la Coppa Uefa nel 1996 e la Coppa dei Campioni (champions league) nel 2001. Sempre nello stesso anno arriva anche la Coppa Intercontinentale.

Probabilmente nessun altro ha legato così tanto il suo nome ai successi di un’intera nazione e di una squadra di club, come giocatore, allenatore o dirigente.
PAGINA PRECEDENTE

PROSEGUI CON:

1974-75 JUVENTUS: STAGIONE CALCISTICA E STORIA D'ITALIA

TORNA A:

IL MONDIALE TEDESCO OCCIDENTALE

Lascia un commento