CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO 1974: LE PARTITE DEL 22 GIUGNO

Di quanto avvenuto a Stoccarda, la nazione ospitante è chiaramente all’oscuro e sinceramente dei problemi riguardanti i vice campioni del mondo non è che gliene possa importare più di tanto, attratta com’è dalla gara che Beckembauer e compagni devono sostenere contro la Germania Est. Le due squadre scenderanno in campo conoscendo già l’esito della gara tra l’Australia ed il Cile: in caso di pareggio la sfida dovrà solamente stabilire la vincitrice del girone A.

È una giornata cruciale anche per il Brasile campione in carica: ancora a secco di gol e vittorie, i verde-oro hanno la concreta possibilità di sbloccarsi contro il modesto Zaire, ma come sappiamo bene noi italiani, le bizzarrie del “Dio Pallone” possono essere di qualsiasi tipo!

Berlino Ovest (Olympiastadion) – sabato 22 giugno 1974 – ore 16,00


AUSTRALIA – CILE 0-0 (GIRONE A: 3a GIORNATA)

AUSTRALIA: Reilly, Utjesenovic, Wilson (cap); Schaefer, Curran (80 Williams), Richards; Rooney, Mackay, Abonyi, Alston (66 Ollerton), Buljevic. C.T.: Z. Rasic.

CILE: Vallejos, Garcia, Quintano; Arias, Figueroa, Caszely; Valdéz
(kap) (58 Farias), Ahumada, Veliz (57 Yavar), Reinoso, Paez. C.T.: L. Alamos.


TERNA ARBITRALE: Namdar (Irlanda del Nord); g.l.: Loraux (Belgio), Van Demert (Olanda).


SPETTATORI: 14.000.
Australia e Cile chiudono il loro incontro a reti bianche: se parlassimo di Rugby per gli oceanici ci sarebbe la soddisfazione di aver evitato il “cucchiaio di legno”, che nel torneo delle Sei Nazioni viene dato alla squadra che esce sconfitta da tutti gli incontri, mentre per il Cile c’è il rammarico di non essere stato capace di mettere un po di sale nella gara tra le due germanie.

Ora, comunque l’attenzione può concentrarsi alle sfide riguardanti il girone b dove il solo Zaire è già certo del proprio destino.
Francoforte sul Meno (Waldstadion) – sabato 22 giugno 1974 – ore 18,00

SCOZIA – JUGOSLAVIA 1-1 (GIRONE BI: 3a GIORNATA)

RETI: 82’ Karasi, 89’ Jordan (SC).

SCOZIA: Harvey, Jardine, McGrain; Bremner (cap.), Holton, Buchan; Dalglish
(66 Hutchison), Hay, Lorimer, Jordan, Morgan. C.T.: W. Ormond

JUGOSLAVIA: Maric, Buljan, Katalinski; Bogicevic, E.Hadžiabdic, Bajevic (72 Karasi); Oblak, Acimovic, Petkovic, Šurjak, Džajic (cap.). C.T.: M. Miljanic.


TERNA ARBITRALE: González (Messico); g.l.: Tschenscher (Germania Ovest), Glöckner (Germania Est).

SPETTATORI: 56.000.

Gelsenkirchen (Parkstadion) -sabato22giugno1974- ore 18,00

BRASILE – ZAIRE 3-0 (GIR. B, 3a GIORNATA)

RETI: 13’ Jairzinho, 67’ Rivelino, 78’ Valdomiro

BRASILE: Leão, Nelinho, Luis Pereira; M.Marinho, F.Marinho, Piazza (cap.); Rivelino, Jairzinho, Leivinha (11 Valdomiro), Cesar
Carpegiani, Edu. C.T.: M. Zagalo.


ZAIRE: Kazadi, Mwepu, Mukombo; Buhanga, Lobilo, Kibonge; Tshinabu (63 Kembo), Mana, N’tumba, Kidumu (k – 81 Kilasu), Mayanga. C.T.: B. Vidinic.


TERNA ARBITRALE: Rainea (Romania); g.l.: Angonese (Italia), Ohmsen (Germania Ovst).

SPETTATORI: 36.000.

LA CLASSIFICA

POS. SQUADRA P. G. V. N. S. G.F. G.S.

1. JUGOSLAVIA 4 3 1 2 0 10 1

2. BRASILE 4 3 1 2 0 3 0

3. Scozia 4 3 1 2 0 3 1

4. Zaire 0 3 0 0 3 0 14

I minuti che vanno dall’82’ all’83’ fanno piangere la Scozia, la quale si vede eliminata senza mai aver perso una gara. Spetta al centravanti Valdomiro l’onore di salvare la faccia al Brasile, giunto comunque, accede alla seconda fase senza aver subito reti.

PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE

Lascia un commento