CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1963-64: LA 18a E LA 19a GIORNATA

In pieno inverno prende il via la fase discendente di questo avvincente campionato, ricco di ottime squadre e di grandi giocatori. Al contrario della nazione, il calcio sembra vivere un autentico momento d’oro e si rivela molto utile per smorzare le tensioni che covano all’interno del tessuto sociale italiano.
18a GIORNATA: domenica 26 gennaio 1964

Catania – Atalanta 0-0

Fiorentina – Lazio 1-0

49′ Petris

Genoa – Bologna 0-2

52′ Haller rig., 76′ Pascutti

Messina – Sampdoria 4-3

1′ Morelli, 7′ Benitez, 22′ Barison (SA), 36′ Morelli, 48′ Da Silva (SA), 75′ Morelli, 77′ Da Silva (SA)

Milan – Mantova 1-0

22′ Altafini

Roma – Bari 0-0

Spal – Juventus 1-3

31′ e 70′ Menichelli, 74′ Sivori, 82′ Micheli (SP)

Torino – L.R. Vicenza 0-0

CLASSIFICA:

Bologna e Milan 29; Juventus 24; Inter 23; Fiorentina 22;Atalanta e LR. Vicenza 18; Roma e Torino 17; Genoa 16; Catania 15; Lazio, Mantova, Sampdoria e Spal 14; Modena 13; Bari 11; Messina 10.

Il Bologna non si ferma davanti a nulla! Nemmeno il portiere genoano Da pozzo, imbattuto da 791 minuti, riesce ad ipnotizzare gli avanti felsinei capaci di dare spettacolo come pochi altri in Italia. Rispetto all’anno precedente la squadra allenata da Fulvio Bernardini ha acquistato una grande consapevolezza nei propri mezzi tanto da riuscire a mantenere un rendimento estremamente costante.

Comunque a Bulgarelli e compagni risponde il Milan grazie ad un gol di Josè Altafini. Per i rossoneri il successo è fondamentale per presentarsi all’appuntamento contro il Real Madrid col morale alle stelle. In quest’ultimo mercoledì di gennaio i rossoneri si giocano una sorta di finale anticipata, contro una squadra vogliosa di tornare a sollevare quel trofeo assente da anni dalla propria bacheca.

L’impegno milanista è preceduto dal recupero di alcuni incontri rinviati in precedenza. Ancora una volta l’Inter ha la possibilità di riavvicinarsi alla vetta.
RECUPERO 16a GIORNATA: mercoledì 29 gennaio 1964

Inter – Genoa 1-0

21′ Milani
RECUPERO 17a GIORNATA

L.R. Vicenza – Mantova 1-1

54′ Humberto (LR), 60′ Simoni
Nel pomeriggio Aurelio Milani realizza il gol decisivo per l’Inter con il quale i campioni uscenti rimangono a contatto col vertice. Intanto il Mantova esce da Vicenza con un punto prezioso per il suo campionato.
Mentre cresce l’attesa per il Festival musicale di San Remo, altre squadre sono chiamate in campo la sera: sono quelle impegnate nelle coppe europee.
COPPE EUROPEE
COPPA DEI CAMPIONI ANDATA 4i DI FINALE

ANDATA 4i DI FINALE

Real Madrid – Milan 4-1

COPPA DELLE FIERE ANDATA 4i DI FINALE

Real Saragozza – Juventus 3-2

Roma – Colonia 3-1

Il Milan crolla a Madrid sotto i colpi del vecchio Puskas e della nuova stella Amancio. In realtà emergono tutti i problemi lasciati insoluti dopo la Coppa Intercontinentale e solamente sopiti grazie ai buoni risultati in campionato. La situazione tra il direttore sportivo Viani e l’allenatore Luis Carniglia è troppo tesa a causa delle differenti vedute dei due.

Soddisfacenti sono i risultati in Coppa delle Fiere dove la Juventus torna da Saragozza con una sconfitta di misura ampiamente rimediabile nella gara di ritorno, mentre la Roma, grazie ad una doppietta del tedescho Schutz e ad un gol di Sormani, ottiene una netta vittoria sul Colonia, riscattando l’opaco campionato fin qui disputato.

Il giorno successivo inizia il Festival della Musica Italiana di San Remo, l’avvenimento di spettacolo dell’anno. Come avverrà in futuro per i mondiali di calcio e per le Olimpiadi, l’evento è estremamente atteso anche dai venditori di elettrodomestici, in quanto molte famiglie ne approfittano per acquistare l’agoniato televisore. Tutto ciò è accaduto fino a questo 1964, anno in cui la tradizione subisce una battuta d’arresto a causa della crisi economica che sta attanagliando le famiglie.

Non diminuiscono invece le polemiche attorno alla kermesse, anzi quest’anno saranno più roventi del solito. Sul palco si presenta un giovane con un ciuffo fluente e con una voce modello Elvis Presley. Si chiama Bobby Solo e canta “Una lacrima sul Viso”. In realtà una brutta raucedine e l’emozione gli bloccano le corde vocali. Esegue un maldestro playback e viene squalificato. Vincerà la giovanissima cantante veronese Gigliola Cinquetti con “Non ho l’età”, ma Bobby Solo vincerà la gara delle vendite, mettendo ancora una volta in evidenza la spaccatura tra il gusto della giuria del Festival e quello dei fruitori di dischi.
19a GIORNATA: domenica 2 febbraio 1964

Atalanta – Fiorentina 1-7

10′, 17′ e 25′ Hamrin, 50′ Pirovano, 66′ e 75′ Hamrin, 78′ Petris, 88′ Domenghini (AT)

Bologna – Torino 4-1

16′ Nielsen, 52′ Pascutti, 60′ e 82′ Bulgarelli, 83′ Hitchens (TO)

Catania – Genoa 5-3

15′ Bicicli (GE), 21′ Fanello, 29′ Danova, 30′ e 32′ Fanello, 42′ Baveni (GE), 58′ Danova, 66′ Locatelli (GE) rig.

Inter – L.R. Vicenza 0-0

Juventus – Modena 0-0

Lazio – Spal 0-0

Mantova – Bari 0-0

Messina – Milan 1-2

4′ Amarildo, 21′ Ghelfi (ME), 82′ Rivera

Sampdoria – Roma 0-2

66′ e 81′ Sormani

CLASSIFICA:

Bologna e Milan 31; Inter 28; Juventus 25; Fiorentina 24; L.R. Vicenza 20; Roma 19; Atalanta 18; Catania e Torino 17; Genoa e Mantova 16; Lazio e Spal 15; Modena e Sampdoria 14; Bari 12; Messina 10.
Kurt Hamrin e il Bologna guadagnano la prima pagina di giornata: lo svedese per la cinquina realizzata sul campo di Bergamo (mai nessun giocatore è riuscito a fare tanto) e il Bologna per la grande vittoria ottenuta sul Torino che gli permette di rimanere agganciato al Milan vittorioso a Messina grazie ad una rete di Gianni Rivera.

Intanto il LR. Vicenza va ad imporre il pareggio all’Inter sul proprio terreno, facendo perdere contatto ai nerazzurri con il duo di testa.

PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE

Lascia un commento