FINALE DI COPPA ITALIA 1963-64 E PRIMO TURNO EDIZIONE 1964-65

La stagione calcistica 1964-65 si apre con un’autentica grana che piove sulla testa della Federcalcio. Ad ottobre sono in programma le Olimpiadi di Tokio, per le quali la selezione azzurra si è qualificata a spese di Turchia e Polonia. Si tratta di un gruppo ancora una volta ricco di giovani talenti, tra i quali gli interisti Facchetti e Domenghini, il portiere del Mantova Zoff e la promessa della Roma De Sisti. In questi giorni il Comitato Olimpico Internazionale intima alla federazione italiana di inserire in rosa dei dilettanti veri, rinunciando a giocatori che lo sono solo sulla carta. A questo punto la partecipazione di una rappresentativa azzurra non è del tutto scontata!

Nel frattempo le compagini, rinnovate negli organici, sono pronte per afrontare la nuova stagione. Il primo appuntamento è la Coppa Italia. Lo attendono soprattutto Roma e Torino che debbono ancora giocarsi la finale dell’edizione precedente.

Accanto alla finale di Coppa Italia, si disputa il primo turno dell’edizione 1964-65 del secondo trofeo nazionale e, nel pomeriggio, il Gran Premio d’Italia di Formula Uno. Gli ultimi successi ottenuti dalla Ferrari hanno riportato grande entusiasmo attorno al mondo dell’automobilismo, sentimento destinato ad aumentare quando John Surtees taglia per primo il traguardo davanti a Bruces McLaren e al compagno di scuderia Lorenzo Bandini. La vettura italiana è l’autentica dominatrice del momento. In serata tutto è pronto per la sfida di Coppa Italia.
COPPA ITALIA 1963-64 – FINALE – Roma (Stadio Olimpico) – domenica 6 settembre 1964
ROMA – TORINO 0-0 d.t.s.

ROMA: Matteucci, Tomasin, Ardizzon; Carpenetti, Losi, Schnellinger; Leonardi, Tamborini, Nicolè, Carpanesi, Salvori. ALL.: Lorenzo.

TORINO: Vieri I, Poletti, Teneggi; Puja, Rosato, Ferretti; Albrigi, Ferrini G., Hitchens, Moschino, Meroni. ALL.: N. Rocco.

ARBITRO: Campanati (Milano).
Non bastano 120 minuti per assegnare il trofeo. Le due squadre erigono muri difensivi che gli attacchi, non certo di primo livello, non riescono a far crollare. Nemmeno l’atteso Gigi Meroni riesce a trovare lo spunto decisivo.

Contemporaneamente si disputa il primo turno dell’edizione 1964-65.
COPPA ITALIA 1o TURNO: domenica 6 settembre 1964

Alessandria – Juventus 1-2

Bari – Foggia 1-4 d.t.s.

Brescia – Mantova 2-0

Lecco – Padova 2-0

Livorno – Cagliari 3-4

Modena – LR. Vicenza 2-1

Napoli – Messina 2-1 d.t.s.

Palermo – Catanzaro 4-3 d.t.s.

Parma – Sampdoria 1-3

Potenza – Catania 0-4

Pro Patria – Varese 1-0

Reggiana – Genoa 0-2 d.t.s.

Simmenthal Monza – Milan 2-1

Spal – Fiorentina 3-0

Trani – Lazio 0-3

Triestina – Atalanta 0-3

Verona – Venezia 0-2

Un primo turno ricco di sorprese! La Fiorentina crolla a Ferrara, il Messina a Napoli, il Varese contro la Pro Patria, ma soprattutto fa notizia la sconfitta del Milan sul campo del Monza.

PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE

Lascia un commento