TORNEO DI CALCIO OLIMPIADI 1964: LE PARTITE DEL 12 E DEL 13 OTTOBRE

Con questi verdetti della giornata calcistica, la gente si prepara ad affrontare la nuova settimana, mentre in Giappone, dove la giornata sta per iniziare, iniziano le gare, con l’esordio delle altre iscritte al torneo di calcio.
Tokio (Omiya Stadium) – lunedì 12 ottobre 1964

CECOSLOVACCHIA – COREA DEL SUD 6-0 (GIR. C, 1a giornata)

RETI: Lichtnegl, Vojta, Mraz 2, Masny 2

CECOSLOVACCHIA: Schmucker, Urban, Weiss; Picman, Vojta, Geleta; Lichtnegl, Mraz – Brumovsky, Valosek, Masny.

COREA DEL SUD: Heung Chul Ham, Jung Suk Kim, Hong Bok Kim; Sam Rak Kim, Tae Sung Cha, Hung Nam Kim; Yi Woo Lee, Yoon Jung Huh, Sang Kwan Woo, Yoon Ok Cho. Sung dal Cho.

ARBITRO: Valenzuela (Messico).

Tokio (Komazawa Stadium) – lunedì 12 ottobre 1964

BRASILE – EGITTO 1-1 (Gir. C, 1a giornata)

Roberto Miranda; Shahin (EG)


BRASILE: Hélio Dias, Mura, Zé Luiz II; Valdez, Adevaldo, Elizeu; Roberto Miranda, Ivo Soares, Zé Roberto, Humberto André, Caravetti.

EGITTO: Korshed, Zaki, Elisnawi; Kotb, Badawi, Attia; Riad, Shahin, Ismail, Nosseir, Hassan.

ARBITRO: Glockner (Germania Est). HT: 1-0

Yokohama (Mitsuzawa Stadium) – lunedì 12 ottobre 1964

ARGENTINA – GHANA 1-1 (GIR. D, 1a giornata)

RETI:Bulla; Edward Acquah (GH)

ARGENTINA: Cejas, Bertolotti, Mori; Perfumo, Sesana, Morales; Malleo, Manfredi, Cabrera, Bulla, Tojo.

GHANA: Doddo-Ankrah, Sam Acquah, Oblitey; Acheampong, Addo-Odametey, Pare; Osei, Mfum, Aggrey, Edward Acquah, Salisu.

ARBITRO: Ashkenazi (Israele).

HT: 1-0Mentre la Cecoslovacchia imita l’Ungheria, spiccano i pareggi di Brasile ed Argentina contro Egitto e Ghana. Va detto che le due nazionali sud americane sono arrivate in Giappone con giocatori del tutto sconosciuti, ma il vedere una nazione che ha appena raggiunto l’indipendenza, il Ghana, mettere sotto una grande storica come l’Argentina, fa decisamente effetto.
<br<
Il ritmo dei giochi e del torneo è veramente serrato e il giorno successivo, la notte per gli italiani, tornano in campo le squadre del girone A e del girone B.
Tokyo (Chichibu Stadium) – martedì 13 ottobre 1964

IRAN – MESSICO 1-1 (GIR. A, 2a giornata)

RETI: Kalebi; González (ME)

IRAN: Biari-Eslam, Amir-Asefi, Habibi; Arab, Mustafa, Latifi; Nourian, Nirlou, Ismaili, Jamali, Kalebi.

MESSICO: Calderon, González, Loza; Hernández, Galván, Ruvalcaba; Arellano, Morales, Fragoso, Cisneros, Chávez.

ARBITRO: Stanley Wontumi (Ghana).

Tokyo (Komazawa Stadium)

GERMANIA – ROMANIA 1-1 (GIR. A, 2a giornata)

RETI: Frenzel; Pavlovici (RO)

GERMANIA: Heinsch, Urbanczyk, Geisler; Pankau, Walter, Korner; Noldner, Bauchspiess – Frassdorf, Frenzel, Vogel.

ROMANIA: Datcu, Greavu, Nunweiler; Coe, Halmageanu, Jenei; Koszka, Pavlovici, Pircalab, Constantin, Creiniceanu.

ARBITRO: Korelus (Cecoslovacchia).

SPETTATORI: 25.000.

Yokohama (Mitsuzawa Stadium) – martedì 13 ottobre 1964

JUGOSLAVIA – MAROCCO 3-1 (GIR. B, 2a giornata)

RETI: Samardzic, Belin 2; Bouachra (MA)

JUGOSLAVIA: Curkovic, Fazlagic, Vujovic; Belin, Cop, Miladinovic; Lemic, Zambata, Samardzic, Osim, Dzajic.

MAROCCO: Kassou, El Mansouri, Fah Im; Nijim, Bensiffedine, Mokhtatif; Bamous, Lamari, Bouachra, Morchid, Benayan.

ARBITRO: Hussein Imam (Egitto).

SPETTATORI: 5.000.

Due pareggi caratterizzano i match del girone A, nel quale, a questo punto Germania e Romania hanno la qualificazione in tasca. Nel girone B, invece, la Jugoslavia sconfigge il Marocco, ma per conquistare il primato deve battere per forza la formazione magiara nello scontro diretto che concluderà il girone.

PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE

Lascia un commento