CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1967-68: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 22a ALLA 26a GIORNATA

Così come la società, intesa quale insieme di istituzioni pubbliche e private che la compongono, nemmeno il mondo del calcio comprende la portata di quanto sta avvenendo a Roma. Probabilmente l’ambiente della palla ad esagoni (in questi anni costuma ancora così) è il meno deputato a farlo; pertanto tira dritto nel raccontarci le sue storie!
22a GIORNATA: domenica 3 marzo 1968

Bologna – Inter 2-1

9’ Perani, 31’ Mazzola (IN), 61’ Perani

Brescia – Fiorentina 1-1

32’ Bertini, 53’ Braida (BS)

Mantova – LR. Vicenza 1-1

1’ Corelli (MA), 85’ Gori rig.

Milan – Cagliari 0-1

15’ Hitchens

Napoli – Sampdoria 1-1

21’ Francesconi, 61’ Sivori (NA)

Roma – Juventus 0-0

Torino – Atalanta 4-1

23’ Rigotto (AT), 36’ Poletti rig., 47’ Facchin, 51’ Carelli, 76’ Facchin

Varese – Spal 2-0

45’ Anastasi, 61’ Sogliano

CLASSIFICA:

Milan 32; Napoli, Torino e Varese 27; Cagliari e Fiorentina 24; Inter e Juventus 23; Bologna 22; Atalanta e Roma 20; Sampdoria 19; LR. Vicenza 17; Brescia e Spal 16; Mantova 15.
Gerald Hitchens interrompe il volo milanista, ma il Napoli non approfitta del regalo limitandosi a rimediare un pareggio casalingo con la Sampdoria. I partenopei vengono raggiunti dal Varese e dal Torino, probabilmente la compagine più in forma del momento.

Intanto il virus della contestazione ha attecchito in tutta Italia: il 5 marzo
Si registrano occupazioni a Venezia, Firenze, Padova, Sassari e Palermo. A Milano viene occupato il Politecnico, la Facolta’ di Fisica a Genova, Chimica a Bari, Lettere a Cagliari, Economia ad Ancona. E non sarà finita qui!

Si tratta di manifestazioni che esprimono sempre un profondo disprezzo verso gli americani, atteggiamento che il governo vuole stroncare; l’America loimpone. (Altrimenti? …
23a GIORNATA: domenica 10 marzo 1968

Atalanta – Mantova 2-0

27’ Savoldi, 36’ Salvori

Fiorentina – Napoli 3-0

72’ Maraschi, 73’ Chiarugi, 77’ Maraschi

Inter – Brescia 3-0

33’ Nielsen, 53’ e 83’ Domenghini

Juventus – Cagliari 2-0

64’ e 69’ Menichelli

LR. Vicenza – Roma 0-0

Sampdoria – Milan 0-3

56’ e 72’ Rivera rig., 82’ Hamrin

Spal – Bologna 1-3

26’ Pascutti, 36’ Roversi, 41’ Brenna (SP), 68’ Pace

Varese – Torino 0-0

CLASSIFICA:

Milan 34; Torino e Varese 28; Napoli 27; Fiorentina 26; Inter e Juventus 25; Bologna e Cagliari 24; Atalanta 22; Roma 21; Sampdoria 19; LR. Vicenza 18; Brescia e Spal 16; Mantova 15.
Riprende sicura la marcia del Milan capace di andare ad infliggere un secco 3 a 0 alla Sampdoria, formazione in buono stato di forma. Dietro pareggiano Varese e Torino, mentre crolla il Napoli. Risorge l’Inter che assiste al ritorno al gol di Harald Nielsen, mentre il Cagliari cade in casa della Juventus.

In settimana il Milan ospita i belgi dello Standard Liegi con i quali non va oltre l’1 a 1, col gol realizzato dal giovane Giorgio Rognoni, finale. Per decidere la quarta semifinalista di Coppa delle Coppe c’è bisogno di una gara di spareggio.

A fine settimana il mondo rimane sgomento davanti alle immagini provenienti dal Vietnam. Il 16 marzo gli americani compiono il massacro di My Lay. A inorridire non È solo il mondo, ma gli stessi cittadini statunitensi, che cominciano a prendere posizioni ostili, non solo l’opinione pubblica, ma anche i produttori. My Lay È il caso piu’ noto di genocidio di donne, vecchi e bambini perpetrato in Vietnam. Solo in seguito arriveranno filmati divenuti una vera onta per l’esercito americano.
24a GIORNATA: domenica 17 marzo 1968

Brescia – Atalanta 2-1

32’ Troja, 46’ Schutz, 58’ Santonico (AT)

Cagliari – Sampdoria 3-3

35’ Cristin, 49’ Vieri, 55’ e 63’ Rizzo (CA), 82’ Francesconi, 87’ Badari (CA)

Fiorentina – Juventus 2-0

33’ Maraschi, 90’ Brugnera

Milan – LR. Vicenza 2-0

16’ Hamrin, 62’ Rivera

Napoli – Bologna 0-0

Roma – Varese 1-0

64’ Enzo

Spal – Inter 1-2

39’ Facchetti, 54’ Brenna (SP), 69’ Suarez

Torino – Mantova 4-1

7’ Tomeazzi (MA), 14’ Ferrini, 28’ Carelli, 58’ Facchin, 78’ Ferrini

CLASSIFICA:

Milan 36; Torino 30; Fiorentina, Napoli e Varese 28; Inter 27; Bologna, Cagliari e Juventus 25; Roma 23; Atalanta 22; Sampdoria 20; Brescia e LR. Vicenza 18; Spal 16; Mantova 15.
Con un gol per tempo il Milan regola il Lanerossi Vicenza, costretto a soffrire per rimanere in serie A e risponde alla vena realizzativa del momento del Torino che serve un poker anche al Mantova. A poco a poco i virgiliani si stanno allontanando dalla zona salvezza.

In settimana Juventus e Milan cercano di ottenere l’accesso alla semifinale delle rispettive competizioni europee.
COPPE EUROPEE – SPAREGGI: mercoledì 20 ottobre 1968
COPPA DEI CAMPIONI

Juventus – Eintracht Braunschweig 1-0

COPPA DELLE COPPE

Milan – Standard Liegi 2-0

Lo svedese Magnusson realizza l’ultimo gol con la maglia bianconera. Si tratta di un giocatore rimasto sconosciuto alla maggior parte degli appassionati di calcio, ma in questa edizione della Coppa dei Campioni 1967-68 ha scritto pagine di calcio davvero importanti realizzando due reti decisive. Giustamente lascerà l’Italia per andare a giocare: siete liberi di pensarla come volete, ma qui inizia il processo d’impoverimento tecnico del campionato italiano.

Intanto il Milan, trascinato dalle reti di Prati e Rivera, supera l’ostacolo Standard Liegi rimanendo in corsa anche per la conquista del secondo trofeo per club più importante d’Europa.

Due giorni dopo la protesta studentesca varca le Alpi raggiungendo la Francia. Il movimento si espande.
25a GIORNATA: domenica 24 marzo 1968

Atalanta – Milan 0-3

18’ Sormani, 71’ e 77’ Prati rig.

Bologna – Torino 2-0

5’ Turra, 15’ Pace

Brescia – Varese 0-1

44’ aut. Tomasini

Cagliari – Roma 1-2

12’ Taccola, 75’ Boninsegna (CA), 89’ Jair

Inter – Fiorentina 3-1

18’ Mazzola, 32’ Maraschi (FI), 35’ D’Amato, 48’ Domenghini

Juventus – LR. Vicenza 1-0

39’ De Paoli

Mantova – Napoli 0-1

42’ Bosdaves

Sampdoria – Spal 1-0

49’ Francesconi

CLASSIFICA:

Milan 38; Napoli, Torino e Varese 30; Inter 29; Fiorentina 28; Bologna e Juventus 27; Cagliari e Roma 25; Atalanta e Sampdoria 22; Brescia e LR. Vicenza 18; Spal 16; Mantova 15.
Bergamo assiste allo show del Milan, avvenuto proprio nel giorno in cui il Torino cade a Bologna precipitando a -8. Ormai manca solo la matematica ai rossoneri per essere sicuri di fregiarsi del titolo di Campione d’Italia. In coda la giornata è particolarmente propizia per la Sampdoria, vittoriosa nello scontro diretto con la Spal. Ora i blu-cerchiati possono gestire ben quattro punti di vantaggio sulle terz’ultime.

Il giorno successivo Milano è teatro di nuovi scontri tra studenti e polizia intervenuta per sgomberare il Politecnico occupato dal 12 del mese.

Alle ore 14e 01 dello stesso giorno l’Agenzia Ansa dirama il seguente comunicato:


Nel frattempo il Bologna pareggia in casa col Vojvodina negli ottavi di finale di Coppa delle Fiere.

A fine settimana, esattamente il 30 marzo, scendono in piazza anche gli operai della Fiat per rivendicare quanto richiesto da quelli della Pirelli. A poco a poco la protesta sta rientrando nelle fabbriche.

26a GIORNATA: domenica 31 marzo 1968

Fiorentina – Sampdoria 0-0

LR. Vicenza – Atalanta 4-1

6’ e 58’ Gori, 61’ Dell’Angelo (AT), 73’ Vinicio, 89’ Gori

Milan – Brescia 1-0

88’ Rivera

Napoli – Juventus 1-2

48’ Depaoli, 70’ Cinesinho, 84’ Juliano (NA)

Roma – Mantova 2-2

50’ aut. Bandoni (RM), 64’ Spelta, 66’ Tomeazzi, 86’ Taccola (RM)

Spal – Cagliari 1-0

50’ Brenna

Torino – Inter 2-3

19’ Poletti (TO) rig., 21’ Combin (TO), 26’ Facchetti, 64’ Domenghini, 75’ Facchetti

Varese – Bologna 0-0

CLASSIFICA:

Milan 40; Inter e Varese 31; Napoli e Torino 30; Fiorentina e Juventus 29; Bologna 28; Roma 26; Cagliari 25; Sampdoria 23; Atalanta 22; LR. Vicenza 20; Brescia e Spal 18; Mantova 16.
Il milan festeggia la fine di marzo con la matematica certezza di poter cucire lo scudetto sulle maglie nella stagione 1968-69. Mentre le altre hanno tutte balbettato, i rosso-neri hanno corso garantendosi un mese e mezzo di passerelle. Le ultime quattro giornate vivranno sulla lotta per un posto in Coppa delle Fiere e quella per la salvezza dalla quale sembra uscire definitivamente la Sampdoria avviata ad un tranquillo finale di stagione.

Con questa situazione la nazionale italiana prepara il doppio confronto con la Bulgaria, l’ultimo ostacolo tra gli azzurri e le finali di giugno organizzate in Italia.

PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE

Lascia un commento