LE PRIME DUE GIORNATE DEL CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1968-69

Mentre milioni di ragazzi si preparano a ritornare sui banchi di scuola, dove alcuni di essi ripeteranno le “gesta” dei colleghi universitari, prende il via il nuovo campionato italiano di calcio di serie A. L’entusiasmo è alle stelle e tutto questo grazie alla vittoria della nazionale azzurra ai recenti europei.
1a GIORNATA: domenica 29 settembre 1968

Atalanta – Juventus 3-3

4′ Anastasi, 9′ Clerici (AT) 19′ Anastasi, 28′ Nastasio (AT), 31′ Clerici (AT), 45′ Del Sol

Bologna – Varese 1-0

87′ Bulgarelli

Cagliari – Palermo 3-0

51′ Riva, 61′ e 81′ Boninsegna

LR. Vicenza – Inter 0-1

76′ Mazzola

Milan – Sampdoria 1-0

43′ Lodetti

Napoli – Verona 1-1

55′ Vanello, 87′ aut. Petrelli (NA)

Roma – Fiorentina 1-2

1′ Taccola (RM), 58′ Amarildo, 85′ Maraschi

Torino – Pisa 1-0

71′ Mondonico

CLASSIFICA:

Bologna, Cagliari, Fiorentina, Inter, Milan e Torino 2; Atalanta, Juventus, Napoli e Verona 1; LR. Vicenza, Palermo, Pisa, Roma, Sampdoria e Varese 0.
Il nuovo campionato parte in modo scoppiettante: il Cagliari infligge un pesante 3 a 0al Palermo, mentre la rafforzatissima Juventus non va oltre il pareggio nel pirotecnico primo tempo di Bergamo. Un’altra matricola, il Verona, fa tremare i vice campioni d’Italia in casa loro. Solo un autogol del difensore scaligero Petrelli salva i campani dalla clamorosa sconfitta.

Intanto il Milan, senza incantare, parte col piede giusto, mentre inizia con una sconfitta il primo campionato in giallo-rosso di Helenio Herrera, nonostante il fulmineo vantaggio romanista siglato da Giuliano Taccola.

Mentre alcune squadre italiane si preparano ad affrontare le gare di ritorno del primo turno delle coppe europee nelle quali sono impegnate, l’intero mondo sportivo attende l’inizio dei giochi olimpici organizzati a Città del Messico. La contestazione, però, non può risparmiare l’evento mediatico dell’anno pertanto la capitale dello Stato centro-americano diventa teatro di enormi manifestazioni studentesche. Vengono occupate le facoltà per protestare contro il regime. L’ormai tradizionale telegiornale italiano delle 20 passa le prime immagini della violenta repressione da parte delle forze dell’ordine locali: un massacro. Sulla grande Piazza delle Tre Culture l’esercito spara con i bazooka ad altezza d’uomo, assedia i manifestanti dall’alto con gli elicotteri lanciando
lacrimogeni. Una rivolta soffocata nel sangue. Una strage di studenti. Il clima è quello di una guerra civile, ma il giorno dopo le autorità fanno sapere che non dichiareranno lo stato d’emergenza.

Di qua dell’oceano gli sportivi, i calciofili in particolare, si preparano ad assumere la loro dose infrasettimanale di “pallone”.

COPPE EUROPEE: mercoledì 2 ottobre 1968
COPPA DEI CAMPIONI – RITORNO 16i DI FINALE

Milan – Malmoe 4-1

COPPA DELLE COPPE – RITORNO 16i DI FINALE

Torino – Partizan Tirana 3-1

COPPA DELLE FIERE – RITORNO 32i DI FINALE

Basilea – Bologna 1-2

Fiorentina – Dinamo Zagabria 2-1

Trascinato dalle magie del trio Sormani – Rivera –Prati il Milan schianta i Campioni di Svezia garantendosi l’accesso al turno successivo. Rimonta anche il Torino, mentre la Fiorentina riesce ad avere la meglio sulla forte Dinamo Zagabria, grazie al duo Amarildo-Maraschi, ancora a segno dopo le prodezze di Roma. Festeggia anche il Bologna tornato vittorioso da Basilea, grazie alle reti di Bruno Pace e Beppe Savoldi.


Il giorno successivo, però, non si parla dei risultati ottenuti dalle nostre squadre: tengono banco i fatti di Città del Messico e gli scioperi di Milano. Gli operai del capoluogo lombardo, con le stesse rivendicazioni di quelli di Torino, iniziano, alla Pirelli Bicocca, una serie di scioperi di ogni tipo. Anche qui vediamo all’interno dei Comitati di Base, nascere Avanguardia operaia con leader Corvisieri e Gorla.

Avanguardia Operaia, Lotta Continua, Potere Operaio, Sofri, Bompressi, Curcio, Negri, Scalzone e i due appena citati: tutti nomi e sigle destinati ad accompagnarci tristemente nei prossimi anni!
2a GIORNATA: domenica 6 ottobre 1968

Fiorentina – Atalanta 2-1

25′ Incerti (AT), 40′ aut. Signorelli, 89′ Maraschi rig.

Inter – Napoli 1-1

1′ aut. Facchetti, 29′ Domenghini (IN)

Juventus – Palermo 0-0

LR. Vicenza – Bologna 1-0

84′ Tumburus

Pisa – Roma 1-2

13′ Piaceri (PI), 28′ Taccola, 31′ Salvori

Sampdoria – Torino 1-1

57′ Salvi (SA), 76′ Facchin

Varese – Cagliari 1-6

25′ Riva, 39′ Boninsegna, 45′ Greatti, 52′ Riva, 65′ Leonardi (VA), 75′ Brugnera, 85′ Riva

Verona – Milan 1-3

28′ Rivera, 50′ Prati, 61′ Maddè (VE), 85′ Sormani

CLASSIFICA:

Cagliari, Fiorentina e Milan 4; Inter e Torino 3; Bologna, Juventus, LR. Vicenza, Napoli e Roma 2; Atalanta, Palermo, Sampdoria e Verona 1; Pisa e Varese 0.
Cagliari e Milan danno spettacolo e rimangono a punteggio pieno assieme alla Fiorentina abile a rimontare il gol iniziale dell’atalantino incerti. Mentre Tumburus realizza il gol dell’ex contro il Bologna – uno dei pochi siglati dal valido giocatore -, il Palermo compie l’impresa di giornata andando ad imporre lo 0 a 0 alla Juventus sul suo terreno. Nonostante la robusta campagna di rafforzamento, i bianco-neri sono ancora a secco di vittorie.

Nella tarda serata Jackye Stewart si aggiudica il Gran Premio degli Stati Uniti di Formula UNO.

PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE

Lascia un commento