CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO 1969-70: IL GIRONE DI RITORNO DALLA 25a ALLA 27a GIORNATA

Archiviata questa storica giornata di campionato, nella quale l’arbitro Concetto Lo Bello ha avuto modo di ergersi ad assoluto protagonista, l’attenzione si sposta sulle Coppe Europee. Troppo difficile pare l’impresa che dovrebbe compiere la Fiorentina, mentre si nutrono speranze nell’Inter.

COPPE EUROPEE: mercoledì 18 marzo 1970
COPPA DEI CAMPIONI – RITORNO 4i DI FINALE
div>

COPPA DELLE COPPE – RITORNO 4i DI FINALE

GOZTEPE IZMIR – ROMA 0-0

COPPA DELLE FIERE – RITORNO 4i DI FINALE

Inter – Erta Berlino 2-0

Non riesce la rimonta alla Fiorentina, ma almeno l’onore è salvo. Intanto la Roma torna con un pareggio dalla Turchia. Gli uomini di Herrera hanno ancora una possibilità di salvare questa stagione altrimenti fallimentare. Avanza anche l’Inter brava a sovvertire l’esito della gara d’andata, grazie ad una doppietta del bomber Roberto Boninsegna.
25a GIORNATA: domenic a22 marzo 1970

Brescia – Napoli 1-2

14′ Bianchi, 63′ Turchetto (BS), 71′ Juliano

Cagliari – Verona 1-0

47′ Riva rig.

Fiorentina – Juventus 2-0

2′ Mariani, 30′ Merlo

LR. Vicenza – Bologna 1-1

39′ Muiesan, 42′ Vitali (LR) rig.

Lazio – Inter 3-1

39′ Chinaglia, 64′ Ghio, 72′ Boninsegna (IN), 89′ Massa

Milan – Sampdoria 0-0

Palermo – Bari 0-0

Torino – Roma 0-0

CLASSIFICA:

Cagliari 37; Juventus 33; Fiorentina, Inter e Milan 31; Napoli 28; Torino 27; LR. Vicenza e Roma 24; Bologna e Lazio 22; Verona 21; Sampdoria 19; Bari e Palermo 17; Brescia 16.
Un rigore trasformato da Gigi Riva lancia in orbita il Cagliari e costringe il Verona a guardarsi le spalle. La Juventus cade a Firenze ed ora il vantaggio sull’immediata inseguitrice raddoppia. Cade pesantemente anche l’Inter, mentre il Milan non va oltre il pari casalingo con la Sampdoria la quale compie un altro passo fondamentale verso la salvezza.
26a GIORNATA: domenica 29 marzo 1970

Bari – Verona 0-2

A TAVOLINO

Bologna – Cagliari 0-0

Brescia – Torino 0-1

54′ Quadri

Inter – Fiorentina 3-0

33′ Facchetti, 82′ Boninsegna, 88′ Jair

Juventus – Milan 3-0

21′ e 23′ Anastasi, 41′ Leonardi

Napoli – Lazio 1-1

16′ Chinaglia, 35′ Manservisi (NA)

Roma – LR. Vicenza 1-0

76′ Scaratti

Sampdoria – Palermo 1-0

8′ Salvi

CLASSIFICA:

Cagliari 38; Juventus 35; Inter 33; Fiorentina e Milan 31; Napoli e Torino 29; Roma 26; LR. Vicenza 24; Bologna, Lazio e Verona 23; Sampdoria 21; Bari e Palermo 17; Brescia 16.
Il Cagliari esce imbattuto anche da Bologna facendo un altro passo sulla strada dello scudetto nonostante la roboante vittoria della Juventus sul Milan. In coda la situazione si fa drammatica per il Bari. Al vecchio Stadio della Vittoria è in programma lo scontro diretto col Verona, squadra in netta flessione capace di conquistare solo sei punti nelle ultime dieci giornate. Una vittoria dei padroni di casa avrebbe coinvolto gli scaligeri nella lotta per non retrocedere. Sugli spalti la tensione è molta ed esplode in tutta la sua violenza quando l’arbitro dell’incontro prende alcune decisioni non gradite al pubblico. Si scatena il finimondo, la gara viene sospesa e il mercoledì successivo il giudice sportivo decreta la vittoria a tavolino per il Verona, il quale si ritrova praticamente salvo. Per il Bari, invece lo spettro della retrocessione è sempre più vicino, soprattutto alla luce della contemporanea vittoria della Sampdoria sul Palermo.

Mentre negli uffici del giudice sportivo si decide il destino della zona salvezza, Roma ed Inter preparano le rispettive gare di semifinale delle competizioni europee alle quali stanno partecipando. Per i capitolini c’è un avversario inedito: il Gornik Zabre, squadra polacca rappresentante di un calcio in netta ascesa. L’Inter, invece è opposta all’Anderlecht della stella belga Van Himst, una delle più forti mezz’ali del periodo.
COPPE EUROPEE: mercoledì 1 aprile 1970
COPPA DELLE COPPE – ANDATA SEMIFINALI –

Roma – Gornik Zabre 1-1

COPPA DELLE FIERE – SEMIFINALI D’ANDATA –

Anderlecht – Inter 0-1

Roberto Boninsegna conquista Brouxelles. E’ suo infatti il gol che fa sognare i tifosi interisti che vedono aprirsi le porte della finale. Non altrettanto bene va alla Roma costretta al pari casalingo dai solidi polacchi i quali dimostrano di avere forza fisica e grandi doti tecniche, incarnate sopprattutto dall’ala sinistra Lubanski, destinato a diventare uno dei personaggi di questa prima metà degli anni settanta.
27a GIORNATA: domenica 5 aprile 1970

Bari – Inter 0-1

57′ Facchetti

Cagliari – Palermo 2-0

40′ Riva, 59′ Nenè

Juventus – Brescia 1-0

91′ Anastasi

LR. Vicenza-Sampdoria 2-1

55′ Francesconi (SA), 70′ Vitali, 79′ aut. Spanio

Milan – Torino 3-0

23′ Lodetti, 75′ Rognoni, 81′ Prati rig.

Napoli – Bologna 0-0

Roma – Fiorentina 0-1

76′ Rizzo rig.

Verona – Lazio 1-1

1′ Clerici (VE), 44′ Polentes

CLASSIFICA:

Cagliari 40; Juventus 37; Inter 35; Fiorentina e Milan 33; Napoli 30; Torino 29; LR. Vicenza e Roma 26; Bologna, Lazio e Verona 24; Sampdoria 21; Bari e Palermo 17; Brescia 16.
Un gol di Pietro Anastasi a tempo ormai scaduto tiene vivo un campionato altrimenti destinato a trasformarsi in una lunga passerella per il Cagliari che ormai non sbaglia un colpo. In coda Bologna, Lazio e Verona festeggiano il traguardo della salvezza. Se per gli emiliani si tratta di una magra consolazione, per le altre due società la stagione è ampiamente positiva.

PAGINA SUCESSIVA PAGINA PRECEDENTE

Lascia un commento