CAMPIONATO MONDIALE 1966, PRIMA FASE: LE PARTITE DEL 12 LUGLIO

Lo 0 a 0 uscito dalla partita inaugurale del mondiale 1966, fa certamente discutere la critica, parte della quale è ancora legata ad un calcio in cui i gol fioccavano come la neve a febbraio! A questo punto c’è molta curiosità nel vedere come proseguirà la manifestazione.
Sheffield (Hillsborough) – mercoledì 12 luglio 1966 – ore 20.30

GERMANIA OVEST – SVIZZERA 5-0 (GIRONE B, 1a GIORNATA)

RETI: 16’ Held, 20’ Haller, 40’ e 52’ Beckenbauer, 78’ Haller rig

GERMANIA OVEST: Tilkowski, Höttges, Schulz; Weber, Schnellinger, Beckenbauer; Haller, Brülls, Seeler (cap), Overath, Held. C.T.: H. Schon.

SVIZZERA: Elsener, Grobety, Schneiter (cap); Tacchella, Führer, Bäni; Dürr, Odermatt, Künzli, Hosp, SCHIndelholz. C.T.: A. Foni, S. Muller.


TERNA ARBITRALE: Phillips(Scozia); g.l.: Adair (Irlanda del Nord), Lööw (Svezia).

SPETTATORI: 36.000

Liverpool (Goodison Park) – martedì 12 luglio 1966 – ore 20,30

BRASILE – BULGARIA 2-0 (GIRONE C, 1A GIORNATA )

RETI: 14’ Pelé, 63’ Garrincha

BRASILE: Gilmar, D.Santos, Bellini (cap); Altair, Henrique, Denilson ; Lima, Garrincha, Pelé, Alcindo, Jairzinho. C.T.: V.I. Feola.

BULGARIA: Naidenov, Shalamanov, Vutzov; Gaganelov (cap), Penev, Kitov; Zhechev, Yakimov – Dermendyev, Asparoukhov, Kolev. C.T.: R. Vitlacil.

TERNA ARBITRALE: Tschenscher (GERMANIA OVEST); g.l.: McCabe (INGHILTERRA), Taylor (INGHILTERRA)

SPETTATORI: 48.000.

Middlesbrough( Ayresome Park) – martedì 12 luglio 1966 – ore 20.30

U.R.S.S. – COREA DEL NORD 3-0 (GIRONE D, 1a GIORNATA)

RETI: 31’ Malafeev, 33’ Banichevski, 88’ Malafeev.

U.R.S.S.: Kavasashvili, Ponomarev, Shesterniev (cap); Khurtsilava, Ostrovski, Sabo; Sichinava, Chislenko, Malafeev, Banichevski, Khusainov. C.T.: Commissione tecnica federale.

COREA DEL NORD: Lee Chan-myung, Park Li-sup, Shim Yung-kyoo; Lim Zoong-sun, Kang Bong-Chil, Park Seung-zin (cap), Im Seung-hwi, Han Bong-zin, Pak Doo-ik, Kang Byong-woon, Kim Young-il. C.T.: C.T.: Commissione tecnica interna.

Gardeazábal (SPAGNA); g.l.: Rendil (Egitto), Dienst (Svvizzera)

SPETTATORI: 22.000.

nella prima giornata di gare vengono rispettati tutti i pronostici: il Brasile regola la Bulgaria col più classico dei 2 a 0, mentre l’Unione Sovietica sconfigge pesantemente la Corea del Nord.

Il fatto saliente della giornata è l’infortunio a Pelè, decisamente maltrattato dai difensori bulgari: in particolare Zechev costringe l’asso verde-oro a lasciare il campo con un ginocchio in disordine.

Nel frattempo la Germania del giovane Franz Beckembauer travolge la Svizzera di Alfredo Foni. Il ventunenne centrocampista del Bayern di Monaco è il protagonista assoluto della gara. Realizza una doppietta, mettendo a segno uno dei gol più belli dell’intera edizione. si lancia all’attacco insieme al
compagno di squadra Uwe Seeler dando vita ad un continuo dai e vai fino a giungere di fronte al portiere svizzero Elsner. Questi si lancia a sinistra mentre Beckenbauer lo scarta a destra depositando la palla in rete.

Tuttavia più che i risultati delle partite di calcio sui giornali, tedeschi in particolare, tiene banco quanto accaduto ad Offenbac dove un operaio si è tolto la vita a causa del guasto al televisore che gli ha impedito di seguire la gara tra la sua nazionale e quella svizzera.

Il fatto desta senz’altro scalpore contenendo tutti i germi del fanatismo che negli anni futuri porteranno a tragedie di ben altro peso.

PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE

Lascia un commento